Sinistri da Inadeguata Manutenzione del Suolo Pubblico

Se sei stato vittima di un sinistro causato da una caduta in una buca presente sul manto stradale, oppure dovuto dalla presenza di una sostanza oleosa e/o pericolosa, rivolgersi a Infortunistica Italiana Franchising significa affidarsi a dei professionisti del settore dei cosiddetti risarcimenti dei danni da insidia.

Un fenomeno purtroppo sempre più diffuso quello dei sinistri causati da omessa manutenzione del suolo pubblico in quanto, nei tanti molteplici casi ipotizzabili, è sempre possibile richiedere il risarcimento del danno all'ente proprietario e custode del tratto di strada oggetto di incuria.

Infortunistica Italiana Franchising valutato gratuitamenteil presupposto di causa e effetto tra l'anomalia del manto stradale ed il danno subito dal cittadino, vi assisterà completamente grazie all'ausilio di professionisti legali e medici in convenzione sino alla vostra completa guarigione e ricordiamo che l'onorario dello studio verrà riconosciuto solo a buon esito della pratica ed in diversi casi verrà pagato totalmente dall'impresa di assicurazione.


* NB: Invitiamo tutti i possibili danneggiati a contattare la Direzione Generale Italia di "Infortunistica Italiana Franchising" per informarsi se l'agenzia di zona dispone di tutti i servizi sopraelencati poiché è data facoltà alla filiale di attivarli.


News | Archivio News | Reportage


16/05/2019

Inail indennizzo danno biologico più pesante dal 2019

Indennizzo danno biologico più pesante. L’importo in capitale (menomazioni tra il 6 e il 15%), da gennaio, è in media più alto di circa il 40% rispetto al passato e non c’è più differenza tra infortunati uomini e donne.

01/04/2019

Treno in ritardo: quando spetta il risarcimento?

La normativa di riferimento in materia di responsabilità dell’amministrazione ferroviaria circa il danno alla persona del viaggiatore da ritardi o interruzioni, è risarcibile alle condizioni previste dal Decreto Legge n. 1948 del 1934, articoli 9 e 101.

26/03/2019

Danno tanatologico Vs Danno biologico terminale: profili risarcitori

Con la sentenza n. 4146/2019 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi del danno “tanatologico” e dei presupposti per la configurabilità del relativo risarcimento in favore dei congiunti della vittima.

Questione annosa sia in dottrina che in giurisprudenza, secondo un indirizzo maggioritario il danno da morte immediata (o tanatologico), non è mai risarcibile agli eredi in quanto...