Le Prospettive di Mercato

Innanzitutto si deve tener conto del fatto che il parco automobilistico in Italia è in continua crescita, e con l'addensarsi di automobili in circolazione anche il numero di incidenti è in aumento. Perciò ci sarà sempre più bisogno di strutture infortunistiche. Anche se per assurdo le autovetture da domani smettessero di circolare, l'infortunistica si occupa di tutto ciò che è recupero del danno patrimoniale del privato in sede stragiudiziale (casi di malasanità, infortuni privati, sinistri su mezzi pubblici, ecc.).

Le difficoltà non mancano. "Non ritengo assolutamente - prosegue Sandro Pieraccini - che questa attività sia semplice: sono infatti del parere che colui che crede di diventare ricco in modo facile e lavorando poco, non deve aderire al nostro franchising. Con questa affermazione non voglio demoralizzare nessuno, ma solamente invitare le persone a riflettere molto bene prima di intraprendere tale tipo di attività, oltre al tempo si investe anche del denaro. Credo che sia essenziale per chi vuole intraprendere quest'attività seguire i nostri consigli: tanta buona volontà e sicuramente i frutti arriveranno abbastanza in fretta. Il problema non sarà avere del lavoro, bensì seguire in maniera professionale e con competenza le persone danneggiate che a noi si rivolgeranno. Invito pertanto i nostri futuri affiliati a fare affidamento sulla nostra struttura anche per problemi che potrebbero sembrare banali; a noi interessa infatti fornire ai franchisee tutta l'assistenza necessaria”.