Direzione Generale Italia Direzione Centro e Sud Italia Info Franchising Menu
Sinistri auto
Malasanità
Infortuni sul lavoro
Gestione pratiche risarcimento danni
Disdrigo pratiche equitalia
Sinistri nautici
Sinistri abitazioni
Infortuni Sportivi
Insidie trabocchetto suolo pubblico
Sinistri su mezzi pubblici
Trattative sinistri su polizze infortuni
Studi legali convenzionati
Sinistri animali vaganti
Sinistri in agricoltura
Ricorsi per multe
Intossicazioni alimentari
Pulsante servizi
Archivio News > 01/10/2014 - La Camera approva il nuovo codice della strada

Come accennato anche dal titolo dell'articolo, col nuovo codice della strada verrà introdotto il cosiddetto "ergastolo della patente", ossia il ritiro della patente a vita a coloro che verranno accusati di omicidio colposo e sarà previsto ciò anche nel caso in cui l'omicidio colposo avvenga da parte di un guidatore che possiede un tasso di alcool superiore a 1,5 g/l o che si trova sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Con questo cambiamento il reato di omicidio non verrà più considerato colposo ma doloso, specialmente se il guidatore si trova in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti. Parte dei proventi delle multe (almeno il 15%) riscosse degli organi pubblici, verranno adoperati per incrementare la sicurezza sulla strada con maggiori controlli. In molti centri urbani probabilmente vi saranno riduzioni sulla velocità massima, passando da 50km/h a 30km/h, soprattutto in prossimità di ospedali e scuole. Sulle corsie riservate ai mezzi pubblici potranno circolare anche le biciclette, in modo tale da favorire l'utilizzo di tale mezzo ecologico per salvaguardare la città dall'inquinamento.

La multa per il superamento del tempo massimo di sosta del proprio mezzo sulle strisce blu sarà graduale, in pratica verrà preso in considerazione il tempo di permanenza del veicolo non autorizzato. Tra le altre novità da riportare vi è una riguardante i motocicli: fino ad oggi le superstrade e le autostrade erano frequentate da moto aventi oltre 150 di cilindrata, ma col nuovo disegno di legge verrà data la possibilità di circolare a tutti i motocicli di cilindrata superiore a 120 cc ma solo se tali mezzi sono guidati da persone maggiorenni. Vi saranno modifiche anche su come verranno decise le sanzioni e la decurtazione di punti sulla patente: esse saranno modificate in base alla gravità della trasgressione e i punti verranno tolti anche dalla patente di minorenni alla guida di ciclomotori che compieranno violazioni del codice stradale

NEWS
20/03/2018
Strada innevata risarcisce la pubblica amministrazione ?
Questo inverno ci ha riservato non poche sorprese da un punto di vista meteorologico e se ormai il cosiddetto Burian sembra passato, il ...
18/01/2018
Guida in stato d'ebrezza: facciamo un po' di chiarezza...
Il nostro bel paese è famoso nel mondo per il buon cibo e l'eccellente qualità dei vini prodotti...tuttavia se il bere bevande alcoliche ...
27/03/2017
Risarcimento danni per cause imputabili all'Amministrazione Comunale
I danni subiti, per essere risarciti dall'Amministrazione Comunale, devono essere stati provocati da cause in cui si possa ravvedere una ...
Infortunistica Italiana Sede Legale Via Mazzini 184/c Porretta Terme (Bo) - tel 051 875823 - P.IVA e C.Fisc. 02735761203 | Powered by Hotminds Srl